Lacy Leadership

Success is Near

Ridurre le emissioni di gas serra in Canada edifici necessari alla riunione di Parigi, Accordo di obiettivi

Comunicato stampa in Piedi Commissione del Senato sull’Energia, l’Ambiente e le Risorse Naturali Ridurre le emissioni di gas serra in Canada edifici necessari alla riunione di Parigi, Accordo di obiettivi novembre 16, 2018 la Riduzione di gas a effetto serra (GHG) emissioni da Canada edifici è necessario per la riduzione del Canada impronta di carbonio. […]

Comunicato stampa

in Piedi Commissione del Senato sull’Energia, l’Ambiente e le Risorse Naturali

Ridurre le emissioni di gas serra in Canada edifici necessari alla riunione di Parigi, Accordo di obiettivi

novembre 16, 2018

la Riduzione di gas a effetto serra (GHG) emissioni da Canada edifici è necessario per la riduzione del Canada impronta di carbonio. Ciò può essere fatto utilizzando meno energia per il riscaldamento, utilizzando l’energia in modo più efficiente e passando all’elettricità per le fonti di calore, ove possibile. Questi cambiamenti non solo proteggeranno il clima, ma potrebbero aiutare i canadesi a risparmiare denaro a lungo termine e migliorare il comfort degli spazi in cui vivono e lavorano.

Gli edifici residenziali, commerciali e industriali rappresentano il 17% delle emissioni di gas serra del Canada, quando sono incluse le emissioni associate all’elettricità utilizzata negli edifici. La combustione di combustibili fossili per il riscaldamento degli ambienti rappresenta la quota maggiore di queste emissioni. Le misure politiche individuate dai governi federali, provinciali e territoriali potrebbero ridurre le emissioni del 2030 di quasi il 20% rispetto ai livelli del 2015.

La Commissione del Senato per l’energia, l’ambiente e le risorse naturali ha pubblicato un rapporto intitolato Ridurre le emissioni di gas serra dall’ambiente costruito del Canada, che esamina l’impatto della transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio sugli edifici del Canada.

Le nostre case e gli edifici influenzano profondamente il modo in cui viviamo; riflettono chi siamo, individualmente e collettivamente, e rappresentano non solo la nostra eredità dal passato, ma anche la nostra eredità per il futuro. Le scelte che facciamo oggi sui materiali da costruzione e le opzioni di riscaldamento per gli edifici dureranno per generazioni, quindi è importante capire come i nostri edifici contribuiscono e sono influenzati dai cambiamenti climatici globali.

Il rapporto mette in evidenza i numerosi vantaggi e le sfide della riduzione delle emissioni di gas serra nel settore edile canadese. I vantaggi includono minori costi di riscaldamento domestico e un impatto ridotto sui cambiamenti climatici globali. Le sfide includono l’alto costo delle ristrutturazioni per adattarsi all’energia verde e la limitata disponibilità di fonti energetiche a basse emissioni per il riscaldamento delle case nelle comunità remote e settentrionali.

Incorporare misure di efficienza energetica e riduzione delle emissioni nei nuovi edifici è pratico perché i nuovi edifici possono essere progettati per essere più performanti fin dall’inizio. Per le case e gli edifici esistenti, gli investimenti per l’efficienza energetica possono ripagarsi nel tempo riducendo i costi energetici, ma i retrofit profondi che consentono di ridurre le emissioni del 40% o più sono ancora molto costosi. Per questo motivo, l’innovazione è necessaria per ridurre i costi delle tecnologie di retrofit.

Le politiche federali per ridurre le emissioni del settore edilizio possono influenzare l’accessibilità delle case e degli edifici. Gli investimenti che migliorano l’efficienza energetica e le emissioni degli edifici esistenti a lungo termine possono talvolta avere un costo iniziale elevato. Per questo motivo, il codice nazionale di retrofit proposto potrebbe gravare in modo sproporzionato sulle popolazioni vulnerabili e sulle persone che vivono in comunità e regioni settentrionali e remote senza accesso a fonti energetiche a basse emissioni.

Questa relazione è l’ultima di cinque relazioni intermedie sullo studio della transizione del Canada verso un’economia a basse emissioni di carbonio. Un rapporto finale sarà pubblicato entro la fine dell’anno, che riassume i risultati di tutti e cinque i rapporti con le raccomandazioni al governo federale.

Quick Facts

  • Il settore edilizio in Canada comprende 14,1 milioni di famiglie e 482.000 edifici commerciali o istituzionali.
  • I canadesi trascorrono il 90% del loro tempo al chiuso, rendendo gli edifici una parte sempre presente ed essenziale della vita moderna.
  • Nel 2015, il settore edile canadese, compresi gli edifici con emissioni legate all’elettricità, ha emesso quasi 111 Mt di CO₂E2, pari al 17% delle emissioni totali di gas serra (GHG) del paese.

Citazioni

“Il Canada deve affrontare la sfida di mitigare l’impatto dei cambiamenti climatici causati dall’uomo. Questa è una questione che va oltre i nostri confini. È nostra responsabilità perseguire la riduzione delle emissioni di gas serra in questo paese. Questo è un obiettivo valido e siamo convinti che fare scelte strategiche e calcolate sull’impronta di carbonio degli edifici oggi lascerà un patrimonio duraturo e a basse emissioni di carbonio per le generazioni future.”

– Senatrice Rosa Galvez, Presidente del comitato

” Il Canada ha bisogno di sviluppare una politica che supporti la transizione a prezzi accessibili verso case ed edifici verdi. Sappiamo che la tecnologia esiste per apportare le modifiche necessarie per ridurre le emissioni di gas serra, ma sappiamo anche che molti proprietari di case e aziende canadesi non possono permettersi di apportare le modifiche necessarie. Qualsiasi politica riguardante i codici edilizi o l’adeguamento degli edifici esistenti deve bilanciare l’urgente necessità di ridurre le emissioni con l’accessibilità economica.”

– Il senatore Michael L. MacDonald, Vice Presidente del comitato

Link associati

  • Leggi il rapporto intitolato Ridurre le emissioni di gas serra dall’ambiente costruito del Canada
  • Segui il comitato sui social media usando l’hashtag #ENEV
  • Iscriviti alla eNewsletter del Senato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.