Lacy Leadership

Success is Near

Pirate Troop

Quando si pensa Boeing o sentire il termine, come la maggior parte delle persone, si potrebbe essere inclini a pensare 747. Ciò può essere dovuto all’aereo iconico che raggiunge lo status di famiglia dal suo primo volo inaugurale nei primi anni ‘ 70. Ma a parte il suo nome iconico, sapevi anche che era l’originale […]

Quando si pensa Boeing o sentire il termine, come la maggior parte delle persone, si potrebbe essere inclini a pensare 747. Ciò può essere dovuto all’aereo iconico che raggiunge lo status di famiglia dal suo primo volo inaugurale nei primi anni ‘ 70.

Ma a parte il suo nome iconico, sapevi anche che era l’originale “Jumbo Jet”? Un soprannome coniato per le sue grandi dimensioni, soprattutto perché era il primo aereo a corpo largo mai costruito. Con la sua caratteristica sporgenza anteriore, il 747 è stato immaginato tenendo vicino al 150 per cento in più di capacità rispetto al suo predecessore, il Boeing 707. Questo aumento della capacità ha assicurato che il 747 ha mantenuto il record di capacità passeggeri per quasi quattro decenni. È difficile trovare aerei usati che abbiano una storia di successo migliore rispetto al 747.

Ad oggi, oltre 1500 unità del velivolo sono state vendute con ogni unità andando a quasi 80 milioni di dollari, in aumento da 24 milioni di dollari quando è stato venduto per la prima volta. Il 747 è disponibile in quattro varianti, vale a dire il 747SP, 747-400, 747-8, VC-25 e E-4.

Un altro peso massimo degno di nota è il Boeing 777. Introdotto a metà degli anni ‘ 90, attualmente detiene il record per essere il più grande twin-jet dei pianeti. Con una capacità di posti a sedere tra 300 e 400, e una portata massima di quasi 8600 miglia nautiche (circa 16000 km), il “Triple Seven” come è stato comunemente chiamato è veramente una forza di ricognizione con.

Le sue lunghe ali rastrellate, le sei ruote per carrello di atterraggio principale e i motori turbofan di diametro maggiore lo distinguono nettamente da qualsiasi altro velivolo. Sviluppato in coalizione con oltre sette compagnie aeree principali, il 777 è stato impostato per sostituire il vecchio wide-body craft e colmare il divario tra la differenza di capacità 747 e 767. Fino ad oggi, circa 1500 unità sono state prodotte, con una maggioranza di essere utilizzato principalmente da Emirates, United, Air France e Cathay Pacific airlines.

Le sue varianti includono il 200ER che ha un prezzo di circa 295 milioni di dollari, il 200LR che vale circa 334 milioni di dollari, il 300ER che vale 361 e il 777F che vende al dettaglio a 339 milioni di dollari per unità.

Quando si tratta di questi due aerei, senza dubbio sono entrambi pesi massimi nei loro rispettivi diritti, ma quali differenze sostengono che li distinguono l’uno dall’altro? Per cominciare, il 747, come altri jet a lungo raggio del suo tempo, è stato costruito con quattro motori mentre il 777 ha solo due, anche se grandi motori. In cima a questo, sono più economici per l’esecuzione di aerei modello anche più tardi.

A questo proposito, sarebbe più economico volare in un 777 rispetto al 747. Un’altra differenza distinguibile è che il 747 è stato progettato con due ponti mentre il 777 ha solo uno. Il naso del 747 è anche progettato in modo da lasciarlo aperto, aumentando così il suo potenziale come aereo cargo. Fino al carrello di atterraggio, il 777 sembra quasi un bruco con le sue sei ruote per ciascuno dei suoi due carrelli di atterraggio principali. Il 747 d’altra parte ha quattro marce principali con quattro pneumatici su ciascuno. Ancora sulle ruote, il 747 ha cinque set, mentre il 777 ne ha solo tre. Oltre a tutto quanto sopra, si può dire che il 747 è più grande solo per mera osservazione.

Negli anni che sono passati, è stata fatta più preferenza per il Boeing 777 come aereo commercializzato rispetto al 747. Ciò è più che evidente nel numero di unità totali vendute in relazione al periodo di esistenza per ciascun aeromobile. Essendo stato in giro per circa 20 anni, il 777 è vicino, se non ha superato il suo predecessore che ha quasi 20 anni di vantaggio non aiuta la sua attuale situazione. Forse nel prossimo futuro vedremo sempre meno dell’iconico 747 e forse nel tempo, lo stesso si potrebbe dire per il 777. Fino ad allora però, felice di volare.

 Carr autore bio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.