Lacy Leadership

Success is Near

5 Modi per ridurre gli scarti e le rilavorazioni nei processi produttivi

Innovazione manifatturiera Staff WriterNov 04, 2019 Condividi: Benvenuti a Thomas Insights-ogni giorno, pubblichiamo le ultime notizie e analisi per mantenere i nostri lettori aggiornati su ciò che sta accadendo nel settore. Iscriviti qui per ottenere migliori storie del giorno consegnati direttamente alla tua casella di posta. Rottami e rilavorazioni nella produzione sono generalmente visti come […]

Innovazione manifatturiera

Staff WriterNov 04, 2019

Condividi:

Benvenuti a Thomas Insights-ogni giorno, pubblichiamo le ultime notizie e analisi per mantenere i nostri lettori aggiornati su ciò che sta accadendo nel settore. Iscriviti qui per ottenere migliori storie del giorno consegnati direttamente alla tua casella di posta.

 Trucioli di acciaio

Rottami e rilavorazioni nella produzione sono generalmente visti come una parte inevitabile e costosa di fare affari. Ma con un’attenta pianificazione, i produttori possono ridurre al minimo gli impatti di fondo dei costi dei materiali e dello spreco di manodopera.

Ma prima, alcune definizioni: “rottami” si riferisce ai materiali rimasti dalla fabbricazione del prodotto e possono variare da trucioli metallici a parti intere. Lo scarto è diverso dallo “scarto” nel senso che è riciclabile e quindi ha un certo valore monetario. La “rilavorazione” si verifica quando una parte ispezionata risulta non conforme, difettosa o guasta e deve essere smontata, riparata, sostituita o rimontata.

Ridurre al minimo l’errore umano

I danni alle parti possono verificarsi durante il transito o ogni volta che si verifica una manipolazione manuale, quindi è una buona idea utilizzare l’automazione per limitare il più possibile il contatto fisico con le parti – parti particolarmente delicate che verranno danneggiate in caso di caduta.

Mike Lynch, il fondatore di CNC Concepts, sottolinea che “errori eccessivi che causano rottami dovrebbero essere un segnale che il tuo popolo ha bisogno di più formazione.”Una migliore formazione riduce le possibilità di errore umano; i team ben addestrati hanno maggiori probabilità di utilizzare correttamente le applicazioni software e non dovranno passare attraverso il maggior numero di fasi di prova ed errore.

Migliorare la gestione e la comunicazione del cambiamento

Lo scarto è spesso il risultato di una comunicazione scarsa o incompleta sui cambiamenti di produzione. Ad esempio, se il team di ingegneri decide di cambiare una parte al fine di migliorare il prodotto complessivo, questa deve essere comunicata rapidamente e chiaramente non solo internamente ma anche lungo tutta la catena di fornitura. In caso contrario, la società può essere lasciata con una scorta della parte vecchia, che può essere non cancellabile e non restituibile e dovrà diventare rottame.

Documentare tutto

Le procedure operative standard (SOP), i disegni CAD e le distinte materiali (BOM) devono essere documentati digitalmente e archiviati correttamente per garantire che gli scarti e le rilavorazioni non siano causati da qualcuno che fa riferimento a un documento obsoleto. La documentazione è una parte fondamentale della gestione delle modifiche, in particolare in termini di condivisione delle informazioni e controllo delle versioni.

Arena Solutions, un fornitore di software PLM, consiglia ai produttori di creare e mantenere una distinta base per ogni prodotto poiché i disegni CAD da soli non acquisiscono informazioni importanti come le modifiche di progettazione dopo l’inizio della produzione. Ai produttori di contratti di terze parti dovrebbe essere fornita una suite completa di documentazione, inclusi i record della distinta base, i fogli CAD, i dettagli delle modifiche, le schede tecniche e le istruzioni di lavoro.

Ottimizzare i processi di produzione

Forse la parte più importante del processo in termini di potenziale di generazione di rottami è la fase di progettazione. Una buona comunicazione e collaborazione tra ingegneri, membri del team di produzione e fornitori di materiali sono fondamentali, insieme all’uso di software di simulazione per ridurre al minimo il numero di prototipi richiesti.

Un’ispezione regolare della linea di produzione è fondamentale per capire dove vengono introdotti gli errori. Strumenti mal montati, danneggiati o mal fatti possono essere una fonte di rottami, per non parlare dei rischi per la sicurezza. Assicurati di utilizzare gli strumenti giusti, le tecniche giuste e i materiali giusti.

Utilizzare pratiche di progettazione che riducono al minimo gli scarti. Ad esempio,” annidamento ” nella timbratura dei metalli significa avere più di un tipo di parte per stampo inserendo parti più piccole in quelle che altrimenti sarebbero state le aree di scarto. I negozi di stampaggio possono utilizzare matrici di frattaglie (altrimenti note come matrici di recupero) che utilizzano rottami per produrre altre parti, cucendo o fissando rottami insieme per creare una striscia continua.

Avere un piano per lo scarto

È importante avere un piano in atto per quei momenti in cui la demolizione è inevitabile. Chiediti se i rottami possono essere riutilizzati o riciclati internamente prima di esplorare le opzioni di riciclaggio dei rottami al di fuori della tua organizzazione.

Credito di immagine: David Tadevosian /

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.